ACCORDO SULLA MOBILITA' FINO AL 2012

Firmato l'accordo sulla mobilità volontaria. L’accordo siglato introduce sostanziali novità:

Vale per tutte le qualifiche (escluso i quadri oggetto di valutazioni gestionali) e tutti i settori operativi aziendali
Vale per tre anni (2010-2011-2012) con graduatorie annuali e possibilità di presentare domanda ogni anno.
I movimenti possono essere effettuati in qualsiasi momento dopo quelli Regionali e Provinciali
Delega al territorio la sottoscrizione di appositi accordi per la mobilità territoriale
Introduce una soglia di accesso (l’azienda richiedeva inizialmente 60 mesi) di 18 mesi che consentirà a tutti nell’arco del triennio (anche a coloro che saranno assunti entro il mese di giugno p.v.) di poter presentare domanda di trasferimento
Respinge il tentativo aziendale di introdurre uno sbarramento a tutti coloro che avevano effettuato nell’anno precedente più di 10 giorni di malattia (escludendo così qualsiasi altri tipo di assenza) portando tale limite a 20 giorni salvaguardando così (dai dati sulle assenze) oltre il 90% dei lavoratori
Salvaguardia e tutela i lavoratori affetti da patologie previste dall’art.43 del CCNL
Attribuisce un punteggio che premia e valorizza la presenza in servizio escludendo per il calcolo tutte le assenze tutelate dalla Legge (maternità e infortuni)
Chiarisce la posizione delle famiglie con figli i cui genitori sono conviventi
Prevede tempi congrui per la presentazione delle domande e la formulazione delle graduatorie
Prevede momenti di confronto sul territorio per armonizzare i processi di mobilità territoriale e nazionale.


Analizzando l'accordo nel particolare:

Le Parti, al fine di individuare strumenti idonei a favorire una più adeguata distribuzione delle risorse tenendo conto sia delle esigenze tecnico, produttive, organizzative aziendali, sia delle istanze di trasferimento presentate dal dipendenti ritengono opportuno ottimizzare e sviluppare processi condivisi di trasferimento volontario del personale di livello F, E, D, C e B;


Con riferimento al personale inquadrato al livello B, l'Azienda continuerà ad operare coerentemente con le azioni di sviluppo e valorizzazione delle risorse presenti nel territorio prima di esaminare le domande di trasferimento presentate;
Le Parti condividono di introdurre per l'anno 2010, in via sperimentale, un nuovo sistema finalizzato a gestire le singole domande di trasferimento avanzate dai lavoratori interessati a svolgere le proprie mansioni in regioni diverse da quelle di attuale assegnazione. Tale sistema sarà prorogato anche per gli anni 2011 e 2012, salvo eventuale disdetta del presente accordo da parte aziendale ovvero sindacale
Si conviene segue


1. A partire dal 1 febbraio e fino al 15 febbraio di ogni anno potranno presentare domande di trasferimento volontario le risorse in possesso dei seguenti requisiti al 31 dicembre dell'anno precedente:

anzianità di servizio non inferiore a 18 mesi;
permanenza nella sede regionale di ultima assegnazione non inferiore a 18 mesi;
assenza per malattia, nell'anno precedente, non superiore a 20 gg. complessivi.
Per il personale con rapporto di lavoro a tempo parziale i requisiti indicati alla prima e alla seconda alinea non saranno oggetto di riproporzionamento. Mentre, con riferimento al requisito di cui al terzo alinea le giornate di assenza per malattia saranno calcolate:

come per i lavoratori a tempo pieno se il rapporto di lavoro è a tempo parziale orizzontale;
effettuando il ripropozionamento in funzione alla prevista ridotta prestazione dell'anno per il part time verticale;
combinando i due criteri se il rapporto di lavoro è a tempo parziale di tipo misto.



2. Le domande di trasferimento potranno essere presentate nel numero di una per ciascun anno, esclusivamente nell'ambito dei rispettivi settori di appartenenza delle risorse, per le medesime mansioni, ii medesimo regime contrattuale individuate (da intendersi riferito ai rapporti di lavoro a tempo parziale) e per una provincia di regione diversa da quella di assegnazione.



3. Le domande avranno validità fino alla pubblicazione dei nuovi elenchi.



4. Le domande di trasferimento che insistono sulla medesima provincia, sul medesimo settore, per la medesima mansione e per il medesimo regime contrattuale individuale (da intendersi riferito ai rapporti di lavoro a tempo parziale), saranno prese in considerazione in funzione dei punteggi totali ottenuti sulla base dei criteri di seguito riportati, riferiti al 31 dicembre dell'anno precedente a quello di presentazione della domanda :


a) punteggio totale – è dato dalla somma del punteggio derivante da:



b.1) Condizioni familiari

b. 1.1. famiglia monoparentale punti 10

b. 1.2. coniuge o in assenza primo figlio punti 7
b. 1.3, ciascun figlio fino a 8 anni punti 6
b. 1.4. ciascun figlio da 9 anni a 18 anni punti 5
b. 1.5. genitore a carico punti 3


La valorizzazione del punteggio totale relativo alle condizioni familiari (punto b.1) Verrà effettuata tenendo presente che:

i punteggi di cui sopra sono tra di loro cumulabili;
il punteggio di cui al punto b.1.3. e b.1.4. compete a partire dal secondo figlio nel caso in cui il primo figlio sia stato già valorizzato per il criterio di cui al punto b.1.2.;
il punteggio di cui al punto b.1.1. compete al dipendente, componente una famiglia monoparentale, nei casi in cui sia l'unico genitore che abbia riconosciuto il figlio nei modi previsti dall'art. 254 del cod. civ. ovvero abbia adottato il figlio nei modi consentiti dalla legge nonché al dipendente, divorziato o legalmente separato, che abbia ottenuto l'affidamento del figlio ed al dipendente vedovo con prole;
il punteggio di cui al punto b.1.1. non compete nel caso di genitori conviventi "more uxorio" con figli naturali riconosciuti da entrambi;
il punteggio di cui al punto b.1.2. compete anche nel caso di genitori conviventi "more uxorio" con figli naturali riconosciuti da entrambi;
il punteggio di cui al punto b.1.5. compete solo nel caso in cui i genitori siano a carico ai fini fiscali.

b.2) Anzianità


per ogni anno di anzianità di servizio punti 0,75

L'anzianità di servizio si determina con riferimento all'effettivo servizio prestato. Pertanto, per il personale riammesso in servizio in esecuzione di un provvedimento giudiziale, l'anzianità di servizio si determina con riferimento alla data di effettiva riammissione.
Le frazioni di anno superiori a 6 mesi vengono computate come anni completi.
Per il personale con contratto di lavoro a tempo parziale, sarà considerato come anno intero di anzianità, il servizio contrattualmente pattuito, indipendentemente dalla tipologia del part time.

b.3) Presenza in servizio

- presenza in servizio (comprendendo anche le assenze a titolo di: infortuni; congedo di maternità ed eventuali periodi di interdizione anticipata) nell'anno precedente pari al numero dei giorni lavorabili con una franchigia non superiore a 15 giorni punti 15

Con particolare riferimento al fenomeno degli infortuni le Parti si incontreranno entro gennaio 2011 per effettuare una verifica dell'andamento dello stesso riferita all'incidenza rispetto alle domande di trasferimento.

In caso di parità di punteggio totale, verrà data la precedenza al personale con il più punteggio alto in ordine alle condizioni familiari; in caso di ulteriore parità, avrà la precedenza ii personale in possesso della maggiore anzianità anagrafica.


* * *


Le Parti convengono che il personale affetto dalle patologie di particolare gravità indicate all'art. 43 CCNL 11 luglio 2007, potrà presentare domanda di trasferimento, indipendentemente dai requisiti stabiliti al punto 1. del presente accordo, e le relative richieste verranno valutate dall'Azienda indipendentemente dai criteri individuati al precedente punto 4.


5. Tutte le domande di trasferimento, dovranno essere presentate da parte degli interessati mediante l'applicativo che sarà disponibile sul portale intranet postepernoi.
I dipendenti che non dispongono di account di dominio aziendale potranno alternativamente: a) inserire la domanda a sistema tramite il proprio responsabile; b) richiedere l'inserimento a sistema della domanda tramite la propria funzione di Risorse Umane Regionale.



6. Con specifico riferimento all'anno 2010 le domande di trasferimento dovranno essere presentate nel periodo dall'1 al 31 marzo.

7. Le domande di trasferimento, ordinate, ove ne ricorrano le condizioni, sulla base dei criteri di cui al punto 4. saranno rese pubbliche entro il 31 marzo di ciascun anno. A valle della pubblicazione, le persone interessate potranno entro e non oltre tre giorni dalla pubblicazione stessa, inviare a mezzo fax osservazioni e/o eccezioni alla graduatoria stessa. L'Azienda provvederà, entro i successivi tre giorni, alla valutazione delle richieste e all'eventuale aggiornamento degli elenchi.


8. L'effettivo trasferimento è, inoltre, subordinato alla verifica:

della permanenza delle specifiche idoneità alle relative mansioni da svolgere presso Ia sede di trasferimento;
al definitivo inserimento in Azienda, alla data del trasferimento, della risorsa interessata (per definitivo inserimento in Azienda si intende: 1) coloro che hanno ab origine un contratto a tempo indeterminato; 2) coloro che operano in Azienda in virtù di una sentenza passata in giudicato; 3) coloro che hanno sottoscritto verbale individuale di conciliazione in sede sindacale, ai sensi dell'Accordo del 13 gennaio 2006 o del 10 luglio 2008.



9. Il personale che non sia più interessato al trasferimento richiesto, dovrà comunicare formalmente la sua rinuncia alla struttura di Risorse Umane Regionale relativa alla regione di attuale assegnazione — a mezzo fax — entro due giorni dalla data in cui il dipendente viene contattato per il relativo trasferimento. Alla ricezione della comunicazione di rinuncia, si provvederà all'eliminazione dall'elenco dell'anno di riferimento della relativa provincia.



10.Sulla base di quanto definito con la presente intesa, nel mese di febbraio 2010 le Parti si incontreranno a livello territoriale per regolamentare le domande di trasferimento volontario in ambito regionale e/o provinciale. Tali trasferimenti dovranno precedere gli eventuali inserimenti di risorse provenienti da regioni diverse.



11. Le Parti concordano di effettuare entro il mese di giugno 2010 uno specifico incontro al fine di procedere ad una verifica relativa a quanta definito ai punti 4. e 5. della presente intesa.

Condividi :

Facebook Twitter Google+
59 Commenti "ACCORDO SULLA MOBILITA' FINO AL 2012"

Vorrei capire che senso ha questo accordo per quanti verranno assunti con decorrenza 1° ottobre, 1° novembre 2010 e 1° aprile 2011, considerato che la prima finestra utile per trasmettere la domanda sarebbe per tutti febbraio 2013 (avendo per dicembre 2011 maturati rispettivamente mesi 15, 14 e 9), data non prevista dall'accordo visti i termini di proroga validi solo per gli anni 2011 e 2012.

Ma infatti ha un senso per chi è stato assunto in virtu' dell'accordo del 2006.
Per gli assunti con accordi successivi ci saranno nuove (si spera) mobilità.

Salve,vorrei sapere se fà punteggio;avere una figlia di anni 24 a carico e disoccupata per domanda di trasferimento??grazie...

No, rispetto alle condizioni familiari si hanno punti solo nei seguenti casi:
famiglia monoparentale punti 10
coniuge o in assenza primo figlio punti 7
ciascun figlio fino a 8 anni punti 6
ciascun figlio da 9 anni a 18 anni punti 5
genitore a carico punti 3

Salve,volevo sapere se decade la famiglia MONOPARENTALE con la maggiore età dei figli??anche se sono ancora a carico fiscale perche disoccupati??Grazie...

Si, perchè si definisce famiglia monoparentale quella a genitore unico, anche minorenne, che si occupa dell'educazione di bambini minori di 18 anni

quindi ki nn ha figli minorenni nn ha punteggio x il trasferimento????

I figli maggiorenni non rientrano nei punteggi delle condizioni familiari.

salve,io invece vorrei sapere se un figlio minorenne diversamente abile da punteggio per la domanda di trasferimento????grazie

Si ciascun figlio da 9 anni a 18 anni da diritto a punti 5, se invece e minore di 9 anni si hanno 6 punti.

A proposito di mobilità, Poste Italiane, di proprietà del Min. del Tesoro, prevede la mobilità " intercompartimentale"? La possibilità cioè di riconoscere al proprio personale con contratto a tempo indeterminato la mobilità volontaria? Quali i documenti ufficiali in materia?

La mobilità tra i compartimenti spetta solo ai dipendento pubblici con la finalità di conseguire un’omogeneizzazione dell’ordinamento professionale, in modo da facilitare i trasferimenti tra amministrazioni pubbliche ed i conseguenti inquadramenti.

Poste Italiane in quanto ente privato non rientra in quanto disposto dagli articoli 29-bis e 30 del Testo unico sul pubblico impiego, introdotti dal decreto legislativo n. 150 del 2009

salve,mi sa dire qualcosa di piu preciso sul rimborso dell'affitto..le ragazze ke lavorano nella mia zona e ke se state assunte sempre con l accordo gennaio 2006,mi hanno riferito ke ha loro tramite una domanda e stato rimborsato l affitto dell'abitazione-e visto ke anke io mi dovro trasferire e pagare un affitto,con un contratto part time di mesi 6 consecutivi...grazie

Purtoppo da parte di Poste non è previsto nessuna forma di rimborso affitto.

Forse c'è stato un fraintendimento, ci faccia sapere.

Salve, vorrei sapere se Poste Italiane pone dei limiti di età alle assunzioni e nel caso no, come contattare l'ufficio R.U. per chiarimenti.
Grazie

Vorrei sapere se Poste Italiane usa un occhio di riguardo per coloro che sono fuoriusciti dalla mobilità di un'altra Azienda.

Purtroppo no.

Si Poste pone il limite di età in 35 anni.

Gentilissimi, con la presente sono a chiedere se esista un link per vedere le graduatorie per la mobilità del il 2010 e 2011 e se si possa verificare se ci siano stati degli effettivi spostamenti di personale.
grazie

http://www.scribd.com/doc/29847572/GRADUATORIA-Accordo-Sindacale-28-Gennaio-2010-Ordine-per-Posizione

Salve sono stato assunto a tempo indeterminato nel 2010 part time verticale da aprile a settembre sono di roma e lavoro a milano si parlava di un passaggio full time entro aprile 2011 invece niente... qualcuno sà darmi qualche notizia relativa anche alla domanda di trasferimento???

Forse gli articoli in home page non li leggi, per fare domanda di trasferimento devi attendere prima 18 mesi dalla data di assunzione e poi aspettare la finestra in cui si può presebtare la domanda.

Buon giorno,la cisl mi ha dato il nominativo e telefono degli avvocati ma non riesco mettermi in contatto con loro sicuramente molto occupati, ho bisogno di convocarli per sapere se ho possibilità di essere riammessa al lavoro dopo aver dato le mie dimmissioni ancora nel periodo di prova trovandomi in uno stato confusionale ansioso depressivo grave stato psichico senza la capacità di intendere e volere..vittima di mobbig..avevo un contratto a tempo indeterminato part time addetta al recapito,mi trovo sola senza lavoro quando mi hanno assunto ero in mobilità e firmando il contratto ho perso anche quella...grazie

Ciao, vedi che in alcuni sindacati è prevista la presenza in uno o piu' giorni della settimana della presenza di un legale, in bocca al lupo!

Salve ho un tempo indeterminato part time volevo sapere se un'eventuale richiesta di aspettativa (visto che lavoro 6 mesi l'anno e vorrei aprirmi "nuovi orizzonti") potesse comportare un ostacolo quando potrò richiedere il trasferimento. Attendo notizie grazie

Purtroppo per richiedere l'aspettativa hai bisogno di 5 anni di anziatità lavorativa.

Salve
sempre riguardo alla mobilità 2011 vorrei sapere se la nuova graduatoria già è entrata in atto se e quando si conoscono i tempi del trasferimento per gli addetti allo sportello.Grazie

Si è già in vigore, i tempi non si conoscono.

salve...vorrei solo dire che i 20 giorni di malattia non mi stanno bene,perche' non trovo corretto che dopo venti anni di lavoro nella solita sede non possa chiedere il trasferimento se mi ammalo ,la malttia e' un diritto di tutti i lavoratori...l' assenteismo va combattuto in altri modi..non penelizzando le persone che hanno sempre fatto il loro dovere.....

E' leggittima la tua osservazione, e sono daccordo.

salve vorrei sapere se qualcuno a gia' usufruito dei trasferimenti in base alla graduatoria
e vorrei sapere a chi mi dovrei rivolgere per sapere i trasferimenti effettuati nel'anno 2011
se e lecito

Ti devi rivolgere alle risorse umane di Poste Italiane

salve,sono di roma,lavoro a napoli,sono separata e i miei due bambini di 8 e 10 "vagano" fra nonni vari e padre che lavora anche lui fuori.sono stat assunta nel 2010 con il part time verticale.nn posso fare niente prima dei 18 mesi(cioè 3 anni).NN E' POSSIBILE.ci deve essere qulcosa da fare.lo scoso anno ho usufruito del concedo parentale,quest'anno lo fatto tutto,senza mai una malattia,ma l'anno prox nn lo vorrei fare.fa troppo male hai bambini.chi ha pensato a questa cosa HA DEI BAMBINI? li lascerebbe un pò qua e un pò la?? aiutatemi a fare quacosa.grazie

Ciao Raffaella,
dopo 18 mesi hai i requisiti per inoltrare nel mese stabilito la domanda di trasferimento, nel frattempo l'unico spiraglio e chiedere un distaccamento(che è temporaneo) per i motivi che esponi.

Ciao grazie x la risposta.il distaccamento si chiede dove,in uff dove lavoro?xè nessuno mi a mai parlato di questa opzione.
poi è temporaneo ma parliamo di quanti mesi?
6 mesi x me andrebbero benissimo. grazie ancora.

La richiesta va inoltrata alle risorse umane regionali, dove espliciti le tue motivazioni, puoi farti aiutare da un organizzazione sindacale.

ciao,tu che risp sei molto gentile,ma volevo cmq che:
fra 3 gg finirò di lav.in 6 mesi ho guadagnato 6.500 euri e ne ho spesi 5.500 fra autostrada - benzina - telefono - affitto e spese di sopravvivenza.
volevo RINGRAZIARE poste italiane x l'opportunità che mi ha dato e i SINDACATI che si sono dati tanto da fare....

Il tuo sfogo come quello dei tanti è leggittimo e comprensibile.

CIAO, VORREI SAPERE SE NEI VENTI GIORNI VENGONO CONTEMPLATE LE ASSENZE EX104 PER L'ASSISTENZA AD UN FAMILIARE DISABILE . Grazie.

Purtroppo vengono conteggiate nel calcolo.

quando chiameranno mobilita 2011

Speriamo presto.

io so che stanno a fa le rettifiche sulle domande ma da chi sape quando chiameranno?i sindacati non sanno i colleghi peggio e roma....

Al momento e diciamo pure da quando e iniziata la mobilità i trasferimenti sono al contagoccia, per no dire bloccati.

Come dire: non nominare il nome di Dio invano!

Salve vorrei chiedere se con un'anzianità di permanenza in regione di 12 mesi e possibile fare la domanda a febbraio 2012. Inoltre vorrei chiedere quali altre strade ci sono per chiedere un trasferimento verso il nord italia dal lazio

No sarebbe scartata in quanto servono 18 mesi di permanenza, non ci sono altre strade per il trasferimento potresti invece interessarti per il distaccamento (qualora ne avresti i requisiti, gravi problematiche, gravi patologie..)

salve anonimo io sto facendo la domenda di trasferimento dal nord al lazio in particolare a roma, forse se ci mettiamo d'accordo possiamo fare qual'cosa il mio indirizzo domenpa1@virgilio.it

per chi lavora part-time (15 gg al mese) come vengono conteggiati i 18 mesi? rimangono 18 mesi o diventano 3 anni?

Ciao Tony, rimangono 18 mesi.

Ciao a tutti, con trent'anni di anzianità, livello B da oltre una dozzina, avendo un curriculum che va da mansioni di Responsabile Centro di scambio Postacelere,Direttore Ufficio Postale con 5 impiegati,Promoter lancio Posta Prioritaria,Responsabile di Turno CPO, Istruttore Senior Alfabetizzazione Informatica,Referente presso le Prefetture progetto EMERSIONE LAVORO IRREGOLARE per oltre un anno e mezzo con Nota di merito Prefettizia, ed attualmente Monitoraggio Qualità e Miglioramento Processi presso un CPD ...., ciaccio supino in letargo con il sogno dell'immaginazione di un fantomatico quanto fantastico illusorio trasferimento trovandomi ad occupare il primo ed unico posto in graduatoria di questo bellissimo quanto mai favoloso e trasparente Accordo triennale sulla mobilità nazionale.
Un caro saluto, Diego

Mi ritrovo nella stessa situazione del collega diego che mi ha preceduto con la sua del 6\9\2012. Faccio presente che sono un b come lui con l'unica differenza che sono un b specialista di sala e da tre anni ho fatto domanda per la mobilita' verso altra provincia in ambito regionale e da tre anni sono primo in graduatoria nella provincia che ho chiesto e li in quella provincia di b specialisti ne mancano tanti. Pertanto faccio presente che nella provincia che ho chiesto ci sono altri b specialisti che hanno chiesto il trasferimento verso la mia mia provincia ora mi chiedo cosa succede se al 31\12\2012 dopo tre anni di graduatoria non sono stato trasferito ..............E a chi SANTO DEVO RIVOLGERMI .................O COSA POSSO FARE

Succederà che a meno di proroghe, si dovrà attendere l'eventuale nuovo accordo sulla mobilità che potrebbe anche prevedere requisiti diversi rispetto alla precedente.

Purtroppo questo accordo ha illuso tanti colleghi e sopratutto i livelli B.Gente appena assunta è stata trasferita ed altri invece aspettano da decenni.Purtroppo questo è un paese di ingiustizie sociali buon anno tutti.

Salve,

vorrei sapere se c'è una reale possibilità per i trasferimenti da regione a regione ( ovviamente da nord a sud), se sono bloccati solo momentaneamente oppure sarà sempre così.Io al momento sono prima in graduatoria per il trasferimento dalla Lombardia alla Puglia ma sono passati già 2 anni e non ho avuto alcuna notizia.

Nel'attesa di un vostro riscontro ringrazio anticipatamente.

Un'unica certezza hanno prorogato la graduatoria per la mobilità fino al 30 aprile 3013 e 140 trasferimenti sono in lavorazione, vedi:
http://ctd-poste.blogspot.com/2013/01/trasterimenti-poste-proroga-2013.html

volevo dire che se uno viene assunto a piu' di 100 km di distanta ha diritto a un rimborso di trasferimento pari a 10 mensilità...io nel 2008 ho fatto domanda e li ho avuti!

Se l'azienda ti trasferisce o se fai tu richiesta di essere trasferito? Forse la prima.

ho fatto 3 mesi da ctd nella mia provincia nel 2001 e nel 2007 ho vinto la causa con le poste che mi ha riassunto ma indicandomi come disponibile un posto a cca 130 km io ho accettato ben volentieri ed essendomi dovuta trasferire ho chiesto l'indennizzo di prima sistemazione previsto nel contratto(ancora oggi)dove nel mio caso ti timborsano fino alle prime 10 mensilita'

Back To Top